BREXIT. CERVELLI ITALIANI RITORNANO. MA L’ITALIA E’ PRONTA AD ACCOGLIERLI?
Ago13

BREXIT. CERVELLI ITALIANI RITORNANO. MA L’ITALIA E’ PRONTA AD ACCOGLIERLI?

Effetto Brexit . Hanno scritto professori e ricercatori italiani da tutte le università del Regno Unito.. L’effetto Brexit si è fatto sentire non solo sui mercati finanziari e sul piano economico ma anche nel mondo accademico italiano. A renderlo noto un articolo di La Repubblica in cui Giorgio Bellettini, direttore del Dipartimento di Economia dell’Università di Bologna, sottolinea come l’effetto Brexit sul mondo accademico sia stato...

Read More
Turismo sessuale e minori. Italiani in testa nella classifica dei clienti
Lug16

Turismo sessuale e minori. Italiani in testa nella classifica dei clienti

Sposati o single, maschi o femmine,ricchi o con budget limitati, gli italiani in testa alle classifiche dei clienti del turismo sessuale.Leggi.. Il turismo sessuale è un fenomeno che comprende viaggi volti a ottenere prestazioni sessuali da prostitute o “gigolò”. Il viaggio è tipicamente intrapreso da turisti o turiste dei paesi benestanti verso i paesi in via di sviluppo e può implicare pagamenti in contanti o in natura....

Read More
AREEA, la bevanda (italiana) ma sviluppata a Londra, che depura il corpo dagli effetti dell’ inquinamento
Giu06

AREEA, la bevanda (italiana) ma sviluppata a Londra, che depura il corpo dagli effetti dell’ inquinamento

Un team italiano, accelerato a Londra, ha creato una bevanda con un enzima in grado di depurare il nostro corpo dagli effetti dell’ inquinamento . (Sì, funziona)  Una bevanda può combattere l’ inquinamento ? È questa la sfida lanciata da AREEA e dai co-founder Antimo Farid Mir e Jacopo Mele. Una sfida non poco ambiziosa, quella dei due giovani imprenditori, forse la più ambiziosa di tutte. Una sfida da vincere per salvare una media di...

Read More
La benzina, senza le accise ci costerebbe 44 centesimi, ecco perchè e come ci ingannano
Gen28

La benzina, senza le accise ci costerebbe 44 centesimi, ecco perchè e come ci ingannano

La Benzina, in Italia, costa più che in tutto il resto d’Europa al punto che, se per assurdo, ci fosse regalata dai paesi produttori, ci costerebbe.. Proprio così: quarantaquattro centesimi (44!) al litro. E’ quanto potrebbe costare oggi La benzina se non esistessero le accise, il tributo indiretto applicato dallo Stato. Venerdì il costo del petrolio è sceso a circa 30 euro al barile, in calo del 67,4% rispetto al 2012....

Read More

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email all'indirizzo jedasupport@libero.it,oppure direttamente dal nostro modulo di contatto diretto QUI . Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. IMPORTANTE L’utilizzo del sito e la lettura degli articoli riguardo la salute in esso contenuti non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico. Quanto contenuto nel presente sito ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane