Breaking News

Le donne che dicono di amare gli animali usano cosmetici che non li uccidono. Ecco una lista di prodotti “NON CRUDELI”

Le donne che dicono di amare gli animali usano cosmetici che non li uccidono. Ecco una lista di prodotti “NON CRUDELI”

cosmeticiPenso che oramai tutti voi (o quasi) sappiate che molti prodotti cosmetici vengono prima di essere immessi nel commercio, sperimentati sugli animali, ai quali vengono provocatesofferenze sia fisiche sia psichiche.

Solo il 30% degli esperimenti riguarda in qualche modo la medicina, la chirurgia e la psichiatria; il restante 70% riguarda esperimenti per testare prodotti cosmetici, industriali e bellici.

Perchè si pratica?
Il Decreto Legislativo n. 116 del 1992 prevede che ogni sostanza potenzialmente pericolosa per gli uomini (farmaci, additivi alimentari, pesticidi, prodotti per l’igiene della casa e della persona, cosmetici, prodotti bellici ecc.) debba essere obbligatoriamente testata sugli animali prima di essere commercializzata.

 

Perché non si dovrebbe praticare la vivisezione?
• Perché utilizzare un animale per ottenere informazioni utili per l’uomo è un errore metodologico
• Perché nega qualsiasi diritto agli animali
• Perché è eticamente e moralmente inaccettabile che l’uomo si arroghi il diritto di sfruttare specie più indifese
• Perché spesso la sperimentazione animale cela interessi non a beneficio della salute umana (denaro, carriera, notorietà, ecc.)
• Perché esistono metodi scientifici sostitutivi molto più affidabili e non cruenti.

 

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Cosa si può fare:
• Acquistare prodotti di Ditte che non fanno uso della sperimentazione sugli animali.
• Far conoscere tali Ditte a tutte le persone che si conoscono
• Quando è possibile, manifestare il proprio pensiero antivivisezionista per sensibilizzare quante più persone possibili.
• Partecipare attivamente alle iniziative contro la sperimentazione sugli animali organizzare nella propria città (conferenze, dibattiti e convegni) coinvolgendo più persone possibili
• Firmare e far firmare le petizioni che regolarmente sono in circolazione, anche quelle non specificatamente sulla cosmesi.
• Associarsi, e far associare parenti e amici, all’E.N.P.A. della propria città così da aiutare finanziariamente l’Ente in tutte quelle iniziative volte a tutelare sempre più i diritti degli animali.

COSMETICI NON TESTATI

Di seguito vi riportiamo l’elenco delle aziende italiane che non testano su animali e la data in cui hanno deciso di diventare “ufficialmente” cruelty free:

Alkemilla [2004];   Allegro Natura [2007];    ArgitalBakel [2012];    Biofficina srl [2009];    Bottega Verde* [2010];    Coop (cosmesi) [2005];    Derbe [2000];    Diva International [2010];    Dr Taffi* [2005];    Evan Cinzia Zucchi[2004];    Flora [2004];    Genesi [2010] Linea: Bionoire e Bioblanc;    Green Style* [2010] Linea: BKos;    Helan [1998];    Higen [2010] Linea: Verdevero;    Le Erbe di Brillor (1983);    L’Erbolario* [2006];    Liquid Flora*[2010] Linea: Fantastika;    MGA [2010] Linea: OMIA Laboratories, DeliBél;    Originitalia* [2011] Linea: Villa Floriani, Philip Martins;    Pierpaoli [2010] Linea: EcoSì, Anthyllis, Natura bella;    Qualikos [2010];    I Provenzali / Saponificio Gianasso [2010] Linea: I Provenzali;    UniquePels [2010];    Zoe Cosmetics [2011]

ALTRE NOTIZIE UTILI

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...

Author: notiziautile

Share This Post On

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email all'indirizzo jedasupport@libero.it,oppure direttamente dal nostro modulo di contatto diretto QUI . Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. IMPORTANTE L’utilizzo del sito e la lettura degli articoli riguardo la salute in esso contenuti non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico. Quanto contenuto nel presente sito ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane