Breaking News

3 semplici regole per eliminare il cibo industriale dalle nostre tavole

Corpi estranei, livelli elevati di ormoni, antibiotici, metalli o pesticidi: nel cibo industriale si trova un po’ di tutto, stando ai dati forniti dal Sistema di sorveglianza europeo e  addirittura dalle stesse ditte che a volte richiamano, esse stesse, i propri prodotti..

cibo industriale

Ma l’alternativa c’è: privilegiare i cibi, freschi, biologici e possibilmente locali, ecco delle regole da seguire.

  1.  Smetterla con i prodotti industriali acquistati a pacchi e carrelli, che durano un tempo infinito, infarciti di additivi di ogni genere. Questa è un informazione già ben nota ma nella vita quotidiana non tutti la mettono in pratica.
  2. Ridurre le proteine animali, dal momento che gli animali sono allevati con abbondanza di antibiotici, ormoni e mangimi addizionati. Preferire i piccoli produttori locali, e se il costo dei loro prodotti può risultare elevato, beh, questa non deve essere una scusa per rinunciarvi, ma si può agire nei seguenti modi.

ridurre il consumo settimanale di carne rossa a una sola volta, prendere accordi privati con i piccoli produttori , assicurando l’acquisto di un tot di carne mensile con una maggiore sconto.

3.   Sì agli alimenti biologici, in larga parte vegetali, a un’alimentazione    basata su cibi freschi cucinati al momento. ATTENZIONE ALLE ETICHETTE!

un altro argomento interessante a riguardo sono i Gruppi di Acquisto Solidale (G.A.S.) e delle aziende che li riforniscono.
Ricordiamo, per chi ancora non ne fosse a conoscenza, che i G.A.S. sono gruppi di famiglie che acquistano insieme direttamente dai produttori locali, in modo da sostenere l’agricoltura tradizionale e da poter accedere a prodotti sani e genuini. Eliminando gli intermediari, si risparmia sulla spesa e si garantisce la tracciabilità degli alimenti acquistati e si aiuta l’economia locale

puoi trovare ulteriori info qui www.equommerce.com

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...

Author: notiziautile

Share This Post On

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email all'indirizzo jedasupport@libero.it,oppure direttamente dal nostro modulo di contatto diretto QUI . Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. IMPORTANTE L’utilizzo del sito e la lettura degli articoli riguardo la salute in esso contenuti non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico. Quanto contenuto nel presente sito ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane